Foto di francesco cartaFrancesco Carta è un pianista e compositore nato a Vicenza nel 1969.
Diplomato in pianoforte e in musica jazz (con Franco D’Andrea); in possesso del diploma accademico di secondo livello abilitante all’insegnamento strumentale.

Ha ottenuto un attestato di qualifica professionale come “Esecutore di Musica Contemporanea” promosso dalla UE e dalla Regione Toscana all’interno dell’Associazione Siena Jazz.
Ha studiato jazz frequentando corsi e seminari tenuti da: Marcello Tonolo, Luigi Bonafede, Paolo Birro, Lee Konitz, Stefano Battaglia, Franco D’Andrea, John Taylor.

Dal 1990 ricopre il ruolo di pianista, compositore e arrangiatore nella band italo/slovena “Devil Doll“, con cui ha realizzato diverse incisioni discografiche che hanno ottenuto un grande successo di vendite in molti paesi del mondo.
Nel 1994 è stato, alla testa del proprio “Experimental Quartet”, tra i tre finalisti del concorso “Summertime in Jazz” di Prato.
Nel 1998 è stato tra i finalisti del “Premio Nazionale Massimo Urbani” di Urbisaglia (Macerata) per musicisti emergenti di jazz.
Nel 1998 si è classificato 3°, suonando in Piano solo, al “Primo Jazz Cafè Festival” di Roveleto di Cadeo (Piacenza).
Nel 2000 ha suonato con la Big Band del festival “Itinerari Jazz” di Trento sotto la direzione della compositrice e arrangiatrice americana Maria Schneider.
Ha suonato, tra gli altri, con: Kyle Gregory, Roberto Dani, Luca Nardon, David Boato, Saverio Tasca, Mauro Beggio, Gigi Sella, Lorenzo Conte, Michele e Lorenzo Calgaro, Chicca Andriollo, Angelo Liziero, Oreste Soldano, Moreno Castagna, Ettore Martin, Renzo De Rossi, Beppe Calamosca, Beppe Pilotto, Michele Polga, Gianluca Carollo, Roberto Caon, Renato Peppoloni, Enzo Carpentieri, Toni Moretti, Franco Dal Monego, Antonio Carraro, Gianni Fassetta, “Blue Bop”, “Jazz Land Big Band”, “Orchestra e Coro Città di Vicenza”.

Con i musicisti del “New Art Ensemble” e con i danzatori Giovanna Denaro, Elena Molon e Lorenzo Camporeale ha allestito uno spettacolo, su musiche di Astor Piazzolla, intitolato “Danzando Piazzolla”.
Ha all’attivo circa 300 concerti, avendo suonato in jazz-club, teatri, rassegne e festival, tra cui: “New Conversations-Vicenza Jazz”; “Itinerari Jazz” (Trento); “Società del Quartetto” di Vicenza; “Selvazzano in Jazz” (Veneto Jazz); “Villa Celimontana” (Roma); “Pavone Open Jazz Festival” (Ivrea); “I Martedì al Conservatorio” (Vicenza); “Mantova musica festival”; “Primavera musicale Thienese” (Thiene); “Musica alle Terme” (Abano Terme); “Natale Insieme” (Ottaviano, Na); “Aprile musicale” (Malo, Vi); “La Rosa Rossa” (Verolavecchia, Bs); “Petin Petee” (Treviso); “Casa Rossa” (Mel, Bl); “Enoteca Italiana” (Siena); “Athanor” (Padova); “Jazz im Alpina” (Klosters, Svizzera); “Osteria del Porto” (Pescantina, Vr); “Caffè Pedrocchi” (Padova); “The Place” (Roma); “Corto Maltese” (Roseto degli Abruzzi, Pe); “Kabala” (Pescara); “Club 900″ (Venezia); “Fnac” (Verona).

Nel giugno 2005 ha registrato, con un pianoforte Grancoda “Fazioli“, un cd in Piano solo costituito da tredici composizioni originali. Due brani contenuti nel cd sono stati utilizzati come colonna sonora del cortometraggio “Dove ci porta la corrente”, scritto e diretto dal regista Fabio Baccelliere.
E’ autore delle trascrizioni musicali presenti in un libro, commissionato dal Ministero della Cultura sloveno, che analizza le colonne sonore composte dall’americano Bernard Herrmann.
Ha scritto una monografia sul grande pianista jazz Franco D’Andrea, pubblicata dalle edizioni della “Fondazione Siena Jazz”, in cui viene raccontata la vita e analizzata nel dettaglio la produzione artistica e dove, per la prima volta, si può trovare la completa discografia dell’importante musicista.
Ha lavorato alla realizzazione, assieme a Michele Francesconi, del “Song- Book” (trascrizione dai dischi di 50 composizioni originali) del celebre pianista Enrico Pieranunzi.
Ha elaborato trattati e dispense didattiche, tra cui: – “La poliritmia nella musica jazz”, con analisi dell’opera di L. Tristano, C. Parker,
T. Monk, H. Hancock – “Scale, modi e voicing per i pianisti jazz” – “Indagine su alcuni importanti metodi per lo studio del pianoforte”
Ha scritto articoli sulla musica e recensioni per giornali e riviste (Il giornale di Vicenza; Set; ViewMagazine).
Nell’anno 2013 ha pubblicato il nuovo cd intitolato “Kairòs”: si tratta di un progetto dedicato a composizioni originali con la partecipazione del grande trombettista/flicornista americano J Kyle Gregory, della violoncellista Paola Zannoni e del percussionista Luca Nardon.

Ha insegnato pianoforte classico e/o jazz presso le seguenti scuole: Ass. Cult. Mus. “Progetto Musica” di Valdagno; “Accademia Musicale del Veneto” di Vicenza; “Istituto Civico Musicale” di Schio; “Biblioteca Civica” di Costabissara (Vi); “Millennium” di Vicenza.
E’ docente di pianoforte nelle scuole statali a indirizzo musicale.

Condividi questo articolo